Migliori materassi ortopedici

Table of Contents
 
 
 

Quando si è alla ricerca di un buon materasso, il termine “ortopedico” può essere fuorviante. Si tratta di un termine coniato nel Settecento dal medico francese Nicolas Andry, professore di Medicina a Lione, a partire da due termini in greco antico – ovvero orthòs, «diritto» e pàis, «bambino», ed indicava dispositivi atti a di correggere le deformità del fisico dei bambini. Da allora si usa per indicare un apparecchio che correggere malformazioni o difetti di deambulazione anche degli adulti.

Le applicazioni di questo termine ai materassi sono improprie, perché la parola “ortopedico” non è scientificamente o tecnicamente attribuibile alle funzioni di un materasso. In genere viene dunque usato per indicare un materasso adatto a chi soffre di mal di schiena, agli anziani o a chi ha problemi muscolari – ma attenzione! La dicitura “ortopedico” non è sempre sinonimo di qualità.

 

Come scegliere un materasso ortopedico

Se quello che cerchi dunque è un materasso adatto alla corretta postura dei muscoli e dello scheletro, forse perché soffri di mal di schiena o di dolori al risveglio, in genere ti verrà consigliato un materasso rigido e sostenuto. Potrebbe fare al caso tuo come no, perché per scegliere è ancor più importante capire se il materasso fornisce un supporto anatomicamente corretto a tutto il corpo, senza affondamenti o zone di eccessiva rigidità.

Il materasso inoltre deve sempre essere ben traspirante, per limitare la diffusione di acari e batteri, e adatto alla tua conformazione fisica e alla tua età.

Leggi anche la nostra guida completa su come scegliere un materasso.

 

Materasso ortopedico o ergonomico

Un’altra confusione frequente è tra materasso “ortopedico” ed “ergonomico”. Per Treccani, l’ergonomia è una disciplina scientifica che, assommando, elaborando e integrando ricerche e soluzioni offerte da varie discipline (medicina generale, medicina del lavoro, fisiologia, psicologia, sociologia, fisica, tecnologia), tende a realizzare un adattamento ottimale del sistema uomo-macchina-ambiente di lavoro alle capacità e ai limiti psico-fisiologici dell’uomo. In breve è l’arte di star comodi. Anche in questo caso, non si tratta solo di un’indicazione di rigidezza, ma soprattutto di come il materasso distribuisce il peso corporeo in zone differenziate.

 

Per chi sono i materassi ortopedici

Quando si parla di comodità va da sé che il materasso va bene per tutte le persone, ma in alcuni casi il consiglio diventa un obbligo, come per i bambini in fase di crescita, le persone anziane o chiunque soffra di dolori muscolari o articolari per via di qualche patologia o per l’età. Si tratta dunque di un equilibrio tra il bisogno e il prezzo dunque, perché si tratta sempre di materassi un po’ più costosi degli altri.

 

Materiali e caratteristiche

Un materasso ortopedico può essere assemblato con diverse tecniche e materiali: potrebbero essere a molle, insacchettate o tradizionali, waterfoam, memory foam o anche ibridi. Tutti presentano i loro vantaggi e svantaggi e devono essere valutati in base alla tua particolare condizione. Nel caso tu abbia delle patologie conclamate, ti consigliamo anche di consultare il tuo medico prima di operare una scelta.

Sebbene ci sia una grande varietà di materassi ortopedici sul mercato, i modelli più comuni sono in memory, in lattice e a molle.

 

Materasso ortopedico in memory foam

Il memory foam è un materiale di ultima generazione che non nasce per i materassi, ma è si basa su una tecnologia sviluppata dalla NASA per attutire la pressione sul corpo degli astronauti durante il decollo. Si tratta infatti di una schiuma viscoelastica sintetica capace di prendere la forma in base alla pressione che vi si esercita.Grazie al calore del corpo, riesce a modellarsi sulle tue forme per ritornare rapidamente alla posizione di partenza – motivo per cui si adatta molto bene alla conformazione del corpo.

 

Materasso ortopedico in lattice

Un altro materiale con un’ottima resa ortopedica è il lattice, che può essere naturale (in genere più costoso) sintetico o ibrido. E un materiale di straordinaria elasticità e resistenza; che si adatta bene alle forme del corpo mantenendo una maggiore freschezza rispetto al memory foam.

 

Materasso ortopedico a molle

I modelli a molle ortopedici sono senza dubbio molto traspiranti per via degli spazi vuoti al loro interno e se le molle sono attorno alle 7-800 e insacchettate si tratta di prodotti decisamente ergonomici. Non offrono però la medesima igiene del memory e del lattice, che sono materiali completamente anallergici.

 

Rivestimento

Il rivestimento di un materasso ortopedico è un elemento molto importante, e può essere di vari tipi e materiali, sfoderabile o non sfoderabile (dunque non lavabile). Un buon rivestimento dovrebbe essere traspirante, per favorire il passaggio dell’aria e limitare la formazione di umidità, motivo per cui sono raccomandati tessuti e fibre naturali come il cotone.

Ci sono poi rivestimenti con trattamenti specifici, come all’aloe o altre essenze, per garantire un buon odore e una piacevole freschezza notturna; oppure dei materiali anallergici, come le fibre d’argento, che offrono il massimo livello di igiene e di regolazione della temperatura.

 

Presidio medico sanitario e certificazioni

Come dicevamo “ortopedico” non è sinonimo di certificazione medica, ma viene usata come espressione jolly per descrivere qualunque materasso. Esistono però delle certificazioni a valore nazionale o internazionale, come ad esempio l’Oeko-Tex, uno standard internazionale che garantisce l’atossicità di tutte le componenti utilizzate per la produzione del materasso.

Tra le altre certificazioni in merito della qualità delle materie prime e della loro completa atossicità citiamo anche la HygCen (rilasciata da Hyg Cen International GmbH).

Interessante è anche la classe i M del Ministero dell’Interno per la resistenza al fuoco che distingue i materassi in relazione alla loro risposta al fuoco: 3 i M, 2 i M e 1 i M (la classe 1 i M è la migliore). La certificazione CertiPUR-US invece viene da un’organizzazione indipendente che testa le schiume di poliuretano per valutare il livello di emissioni e l’inquinamento per l’ambiente.

Ricorda che se però hai bisogno di un materasso perché soffri di gravi problemi alla schiena o alle articolazioni, dovresti rivolgerti al tuo medico e cercare dei modelli che sono considerati presidio medico sanitario.

 

Vantaggi e svantaggi del materasso ortopedico

Anche i materassi ortopedici presentano vantaggi e svantaggi, da valutare in base al materiale, la persona e il tipo di richiesta. Il principale vantaggio di un materasso ortopedico, in genere, è il fatto che sia studiato per sostenere il corpo al meglio, riducendo al minimo i punti di pressione per garantire una postura corretta di scheletro e muscoli durante il sonno. Lo svantaggio di questi modelli è quasi solo uno: il prezzo. Per aver questi materassi, infatti, bisogna spendere un po’ di più e il sacrificio da fare in merito lo puoi valutare solo in autonomia – a te la scelta del prezzo del tuo riposo.

 

Detrazioni fiscali

I materassi ortopedici sono tali, se dotati di certificato di Presidio Medico CE e in questo caso, come per molti dispositivi medici, la detrazione è pari al 19% di quanto speso. I documenti necessari per la detrazione sono la ricevuta che deve contenere il codice fiscale dell’acquirente. Occorre inoltre una dichiarazione del produttore che certifica che l’articolo acquistato è un dispositivo medico. La prescrizione di un medico non è necessaria per godere della detrazione.

 

Consigli d’uso

Come per tutti i materassi, per far sì che durino a lungo sono necessarie alcune attenzioni, che cambiano di modello in modello e in base al materiale, motivo per cui è sempre consigliato leggere le istruzioni allegate al materasso. Soprattutto per quel che riguarda il lavaggio è bene non improvvisare!

Di per certo è sempre consigliabile arieggiare lenzuola e materasso dopo ogni notte per almeno una ventina di minuti, talvolta anche per un giorno intero, in modo da eliminare cattivi odori e, se lo esponi al sole, la presenza di acari. Anche la posizione dovrebbe variare di tanto in tanto, per evitare deformazioni eccessive: inverti la zona della testa con quella dei piedi ogni sei mesi, e qualora il modello abbia un lato estivo e uno invernale ricorda di ribaltarlo in base alla stagione.

 

Quando cambiarlo

Non esiste una regola, ma ci sono molti segnali che indicano se un materasso è usurato. Di media dopo 7-8 anni andrebbe cambiato: il dato varia molto in base alla qualità, alla cura e al materiale – i memory foam, ad esempio, hanno una vita più lunga e possono durare anche 10 o 15 anni. Se non ricordi la sua età, osserva i bordi: se sono usurati o sfrangiati probabilmente significa che ha quasi una decina di anni. Altri segni di usura sono parti più dure, macchie di umidità o avvallamenti. Potrebbe essere più rumoroso o banalmente più scomodo: sono tutti segnali che si tratta di un prodotto da cambiare.

 

Migliori materassi ortopedici: quale scegliere

Come abbiamo visto scegliere un buon materasso ortopedico non è facile, tanto più che il termine viene usato in modo spesso approssimativo e poco chiaro. Concentriamoci dunque su quei materassi che sono particolarmente indicati a chi soffre di dolore alla schiene o alle articolazioni, e vediamo quali sono i migliori prodotti in commercio.

 

Marcapiuma – Materasso Matrimoniale Lattice

Questo materasso ortopedico di Marcapiuma è composto da una lastra forata alta 16 cm antibatterica e anallergica, con 7 zone di portanza differenziata, che aiutano a mantenere il corpo in una posizione confortevole e altamente ergonomica. È un materasso molto comodo, che garantisce un’ottimale distribuzione del peso e il mantenimento della colonna vertebrale. Il sottofodera è in tessuto jersey 100% Cotone, dunque altamente traspirante, mentre il rivestimento in Aloe Vera lo rende ancora più repellente agli acari e batteri e con un piacevole odore. Il rivestimento è sfoderabile con cerniera, lavabile in lavatrice a 60°.

È per te se: Vuoi un materasso anallergico e perfettamente ergonomico
Contro: Richiede un investimento economico maggiore di altri.

 

AILIME SRL Materasso Zazò Matrimoniale

Il materasso in memory foam Zazà è alto 18 cm ed è formato da una lastra di Memory Foam da 2 Cm più una lastra interna di supporto in Poliuretano Water Foam a pantografia massaggiante da 14 Cm. Questa composizione lo rende molto adatto a chi soffre di dolori di schiena o articolari. Il rivestimento esterno è estremamente traspirante e certificato Oeko-Test; la fascia laterale è dotata di fori che permettono il passaggio dell’aria prevenendo la formazione di umidità, muffe e il prolificare degli acari. È un modello a doppio strato dotato di nove zone di portanza differenziate, cosa che garantisce un’ottima ergonomia.

È per te se: Vuoi un materasso economico ed ergonomico
Contro: Lo strato in memory foam è piuttosto sottile.

 

Materassiedoghe – Materasso Memory Foam Matrimoniale

Questo materasso in memory foam ha uno strato superficiale di memory spesso 2 centimetri e un secondo strato in poliuretano schiumato ad acqua indeformabile e resistente, in grado di reggere il peso del corpo modellandosi in base alla pressione. Lo spessore totale della lastra interna è di 20 centimetri. Si tratta di un materasso confortevole e adatto anche a pesi sostenuti. Il rivestimento è in tessuto sintetico, anallergico e trattato per resistere all’umidità e alla muffa. È dunque una buona combinazione se cerchi un materasso anallergico ed ergonomico

È per te se: Vuoi un materasso ergonomico anallergico
Contro: Non è completamente in memory foam

 

Materasso a molle Bonnel

Se il memory non fa per te, ecco un materasso ortopedico a molle. Si tratta di molle tradizionali, non insacchettate, ed è un prodotto ad elevata traspirabilità, ideale per le zone calde. L’imbottitura in cotone favorisce una buona traspirazione e il materasso è solido anche per pesi elevati grazie ai suoi 24 cm di altezza. La presenza di maniglie laterali inoltre semplifica il trasporto e offre la possibilità di capovolgerlo senza problemi.

È per te se: Vuoi un materasso economico e fresco
Contro: Non è ergonomico come i prodotti in memory foam

 

Marcapiuma – Materasso Matrimoniale Memory

Questo materasso in memory Marcapiuma è composto da tre strati, di cui quello superiore in memory e i restanti in Poliuretano espanso Waterfoam. Ha cinque zone a portata differenziata che sono particolarmente indicato per chi ha problemi muscolari o scheletrici, inoltre presenta una certificazione Oeko-Tex che garantisce la buona qualità e l’atossicità di tutte le materie prime utilizzate. Il rivestimento è sfoderabile e lavabile in lavatrice, oltre ad essere anallergico, traspirante e antiacaro.

È per te se: Vuoi un materasso ergonomico e anallergico a un buon prezzo
Contro: Meno economico dei materassi a molle

 

Conclusioni

Se sei alla ricerca di un materasso ortopedico, come vedi le soluzioni sono tante. Il nostro consiglio, specie se soffri di qualche patologia, è di non badare a spese, perché non si tratta solo di investire sul proprio sonno ma anche e soprattutto di preservare e migliorare la propria salute. Per questo motivo se proprio dovessimo scegliere uno dei pur ottimi materassi presentati ti suggeriamo di acquistare il Materasso matrimoniale in lattice di Marcapiuma.